Il rumore del minimetrò (e dei tram e della metropolitana milanese)

E’ vero, ci sono le polemiche sul rumore che il minimterò produce da quando parte la prima corsa (alle 6 e 40 del mattino) fino a fine servizio (alle 21). L’amministrazione pubblica dice che se ne occuperà: diamogli fiducia. C’è chi mormora che i famigerati T-Red che dispensano multe a tutto spiano siano uno dei metodi che il comune sta utilizzando per recuperare i soldi spesi nel progetto. E per racimolare quelli necessari per chiudere/isolare i tratti più vicini ai palazzi. Speriamo che se ne occupino davvero, ma non con le multe!!! 😦

In ogni caso io vengo da Milano e non faccio testo.
A Milano i tram partono anche loro alle 6 del mattino e alcuni finiscono il loro servizio dopo le 2 del mattino. Il rumore dei tram è assordante e discontinuo: abituarsi è impossibile. Sul tessuto sonoro del traffico permanente (al quale ci si può anche abituare) senti arrivare da lontano la massa di metallo che sferraglia, strappa, urta, fulmina, smuove gli scambi con i suoi STA-TLAC assordanti, apre porte come schiaffi secchi… Niente di paragonabile al sottile scivolamento del minimetrò.

E che dire della indispensabile metropolitana milanese? Decine di migliaia di persone non potrebbero farne a meno. Eppure chi abita sopra la metropolitana lo sa bene: il suo appartamento vale di più perché E’ SULLA LINEA DELLA METRO, ma dalle 6 del mattino alla mezzanotte, ogni passaggio è un piccolo terremoto. Chi non è di Milano spesso si spaventa quando sente le vibrazioni. In alcune case senti anche tintinnare i soprammobili! Però non ho visto striscioni di protesta stesi a dire LA METROPOLITANA MI FA VIBRARE GLI SWAROVSKI SUL TRUMEAU!

Insomma, il minimetrò è bello e mi è utile. E per la faccenda del rumore, ragazzimiei, ragazzemie, perugini in festa e in subbuglio, non venitemi a dire che un mezzo che finisce il suo servizio alle 21 non vi fa dormire. Io, che sto in centro, sotto casa ho tre bar. Mediamente l’ultimo coro ubriaco staziona sotto le mie finestre intorno alle 4 e mezza del mattino. E gli schiamazzi sono incessanti con picchi di urla assurde, dalle 21 alle 4.30. Facciamo finta che si tratti di due rumori equiparabili (ma non lo sono: gli schiamazzi non servono a nessuno e sono indice di inciviltà, il minimetrò mi porterà alla stazione ferroviaria per prendere il treno per Milano)… mettiamo comunque che i due tipi di rumore siano entrambi giusti e che servano a qualcosa. Se chi vive il disagio del minimetrò che parte alle 6.40 del mattino ha la possibilità di andare a letto alle 22.40 e dormire comunque le sue 8 ore di sonno indisturbato, io per dormire forse dovrei andare a casa di quelli che si lamentano del minimetrò, perché qui in centro non è proprio possibile.

[Tutto ciò per dirvi che il minimetrò è bello e anche venire in centro è bello perché trovate gente che si diverte fino all’alba. Mi raccomando, però, se passate dal centro dopo mezzanotte, ricordatevi di questo post e non pensate che corso Vannucci, benché bellissimo, sia un set cinematografico deserto… Io, mia moglie e mia figlia di 15 mesi ve ne saremo infinitamente grati]

Marco di supersalute.com

7 Risposte to “Il rumore del minimetrò (e dei tram e della metropolitana milanese)”

  1. Jacopo Cossater Says:

    Caro Marco, ti ho scoperto su Anobii, leggendo la discussione sul minimetro all’interno del gruppo Perugino. Quante coincidenze. Io sono veneto, ma ho vissuto a Perugia dal novantotto al duemilaesei. Adesso sto a Milano, ma non vedo l’ora di tornarci. Ho ancora casa in centro. E anche io userò il minimetro per raggiungere il percorso verde, appena ricomincerò a correre. Ero in Umbria lo scorsa settimana. Il minimetrò? Moderno, efficace, veloce. Bellissimo. Altro che tram, che mi sferragliano sotto la finestra tutta la notte.
    Un caro saluto.

  2. MagicamenteMe Says:

    Il minimetrò è utilissimo anche per altre cose.
    Non ci credi?
    Guarda qui
    http://it.youtube.com/watch?v=rAUfwwshkiI

  3. Chiara Says:

    Ciao ai forestieri fiorusciti e ritornati. Io sono una di quelli che si sveglia alle 6.00, che ha messo gli striscioni, che esaurisce e stanca i ben pensanti con le sue nenie sul rumore. Beh! Che dire? Quello che ho anche detto al sindaco: veniteci a trovare, vi offriamo una cena. Parla una persona che usa il mezzo tutti i giorni, a cui piace esteticamente e che lo ritiene utile. “E allora perché vi lamentate?” Può dire una persona dall’esterno. Ripeto: venite a cena e capirete il perché. Con tutte le strumentalizzazioni a cui siamo stati sottoposti, noi “sopra la linea”, abbiamo fatto il callo anche alle considerazioni piuttosto suerficiali di coloro che “tanto qualchecosadevonodireanchelorosenònonsonocontenti”. E ripeto: venite a cena! Intanto sappiamo che le barriere non costano i 5 milioni paventati dal sindaco e amministrazione, ma molto di meno. Forse qualcuno deve mangiarci anche lì? Mah! Noi le barriere le aspettiamo e le pretendiamo perché…..venite a cena e lo saprete!! Ciao e tornate a vivere a Perugia che è sempre molto meglio di Milano.

  4. Gli striscioni contro il minimetrò « minimetro Says:

    […] suo commento (se non lo avete letto, è in risposta al mio “Il rumore del minimetrò (e dei tram e della metropolitana milanese“) accenna un argomento molto interessante, relativo alle barriere per attutire il rumore. […]

  5. silvana Says:

    Bellisssimo, il minimetrò è bellissimo, ma quanto mi costa? non parlo dei costi in euro, ovviamente, ma quanto mi costa in termini di qualità della vita? tantissimo. anche io, come Chiara, sono una di quelli degli striscioni, una di quelli che non sono più liberi a casa propria. Libera di che cosa?… di aprire le finestre.. di stare tranquilla sui balconi…di svegliarmi la mattina quando mi pare ..di stare male perchè anche con un mal di testa il rumore monotono e continuo diventa insopportabile. Si fa il paragone con il tram? Non mi interessa dal momento che si tratta di un rumore diverso e non vedo perchè dovrei considerare un privilegio questo impianto che sicuramente non è andato a migliorare una situazione di disagio, ma ne ha peggiorato una di benessere, quella di abitare in una zona silenziosa.
    Sono veramente delusa, delusa dalla realizzazione dell’impianto che in fase di progettazione era stato definito all’avanguardia, ecologico, a basso impatto ambientale ambiemtale e delusa dai nostri amministratori che ci hanno etichettato come “rompiscatole, cittadini irriconoscenti e irriverenti”.

  6. MATTEO Says:

    CREDO CHE SIA ORA DI SMETTERLA CON QUESTA FAVOLETTA DEL RUMORE.IL MINIMETRO’ E’ UTILE E LO DIVENTERA’ ANCORA DI PIU SE QUESTA AMMINISTRAZIONE AVRA’ IL CORAGGIO DI CHIUDERE VERAMENTE IL TRAFFICO AL CENTRO E ANCHE OLTRE PERCHE’ OGNI GIORNO CHE PASSA LA SITUAZIONE TRAFFICO E’ SEMPRE PIU INSOSTENIBILE…..ALLORA VI ACCORGERETE ANCHE VOI DI COSA VUOL DIRE STARE RILASSATI E IN PACE SENZA TANTI VERI RUMORI

  7. luca Says:

    Il rumore lo so è un argomento datato ma purtroppo sempre attuale per centinaia di famiglie che hanno la (s)fortuna di abitare vicino a questo mezzo.

    Scrivo solo per esprimere sorpresa per le parole del nostro sindaco che in una recente conferenza stampa ha definito “Archiviato” questo problema, magari se venisse una volta nelle ns. abitazioni facendosi svegliare alle 5,30 con questo rumore archiviato sarebbe meno sicuro delle sue affermazioni.

    Va comunque detto che dopo che lo stesso sindaco aveva definito qualche mese fa tale piccolo inconveniente “..brillantemente superato” la Minimetrò ha dovuto spendere diverse migliaia di euro per effettuare opere di miglioramento senza risolvere la situazione e forse anche questa volta in seguito alle sue parole, speriamo, ci potrebbero essere ulteriori interventi…..

    Oppure la definizione “archiviato” è da intendere come problema ormai secondario rispetto a quello dei costi di gestione che non coprono il numero degli utilizzatori ben lontani dalle previsioni e che tutti noi cittadini graziosamente sosteniamo in tempi non certo facili per i bilanci familiari?

    Sperando che Natale porti come regalo quantomeno il rispetto per coloro che soffrono un disagio che non scompare per legge, vi saluto cordialmente.

    Luca

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: